Tecnologia e corona virus, cosa sta facendo l'informatica per risolvere questo problema

Categoria:

L'informatica è corsa in soccorso della popolazione dopo lo scoppio dell'epidemia di COVID-19.

Diverse innovazioni tecnologiche sia lato hardware che lato software stanno aiutando il sistema sanitario e la popolazione in generale a superare quest'epidemia. 

Prima di tutto le piattaforme di smartworking hanno permesso di diminuire il contatto tra le persone permettendo quindi di diminuire i contagi. 

Alcune aziende tecnologiche hanno tenuto i loro annuali eventi di presentazione in streaming per ovvi motivi di prevenzione. 

In Lombardia sono arrivati 6 robot per monitorare i pazienti in terapia intensiva, questi robot sono anche empatici. Grazie a vari sensori, fotocamere soprattutto permettono di monitorare due pazienti per volta. Il robot è dotato di cassa e di microfono per premettere ad un operatore sanitario di discutere con il paziente. Questo permette al personale sanitario di diminuire i contatti con i pazienti. Questi robot avrebbero dovuto accogliere i visitatori alla fiera di Milano ma sono stati convertiti dopo che quest'ultima è stata annullata. 

A Pescare è stato donato un software che permette di diagnosticare polmoniti e COVID-19, attraverso l'intelligenza artificiale e il deep learning, questo software permette di diminuire i tempi di attesa da 2 giorni a 3 minuti. 

Dopo l'applicazione in Corea del Sud e la possibilità che venisse sviluppata un'applicazione simili in Italia, sembra che l'Unione Europea stia lavorando su un'applicazione simili in rispetto dalla privacy. L'UE ha come obiettivo quello di unire i vari paesi che stanno lavorando su questo tipo di tracciamento permettendo anche il tracciamento tra un paese e l'altro. Oltre al tracciamento GPS e con le celle telefoniche, l'applicazione costringerebbe l'attivazione del Bluetooth e qualora ci trovassimo di in presenza di un contagiato nel raggio di 10 metri, manderebbe una notifica. I dati sarebbero criptati nella comunicazione. L'applicazione non sarà obbligatoria. Ricordiamo che il sistema in Corea ha avuto problemi di privacy con la pubblicazione di dati sensibili dei contagiati. 

La NASA ha messo a disposizione i suoi super computer per ricerca. +

Alcuni smartwatch permetto di monitorare saturazione di ossigeno nel sangue parametro che indica la presenza del virus ne sono un esempio Huawei Band 4 Pro e Honor band 5. 

ElfioDeGalbia