Contact tracing ora si può

Visite: 29

La base per l'app del tracciamento del contagio sarebbe pronta. 

Google ed Apple hanno completato il loro programma in collaborazione,questo progetto mira a far dialogare via Bluetooth i vari sistemi operativi. Il sistema di dialogo tra i sistemi operativi Android e iOS adesso sarà possibile, il rilascio del prossimo aggiornamento permetterà ai vari dispositivi di comunicare, questo permetterà il vero sviluppo dell'applicazione per il tracciamento dei contatti. 

Il sistema già presenta i suoi problemi, oltre al fatto che ognuno dovrà scaricare l'applicazione, alcuni dispositivi non potranno scaricarla o peggio ancora non funzionerà, si tratta dei dispositivi Huawei e Honor, pochi giorni fa Trump ha ufficializzato la proroga del ban che impedisce alla aziende di collaborare con Google. 

Il sistema permette di avere un buffer di 14 giorni per i contatti, i 22 stati nazionali che hanno scelto il sistema Google-Apple dovranno completare le app di tracciamento, per l'Italia si parla di Immuni che dovrebbe arrivare in un breve tempo. 

Il sistema è privo di geolocalizzazione, i dispositivi dialogheranno solo tramite codici casuali anonimi e Bluetooth low energy. Questo sistema dovrebbe garantire al massimo la privacy. Una volta risultati positivi, un medico immetterebbe un codice specifico che segnalerebbe che il codice di quel dispositivo è positivo. A quel punto ogni altro dispositivo controllerà se è entrato in contatto con quel dispositivo e nel caso segnalerebbe il rischio del contagio. 

ElfioDeGalbia

Categoria: