Fitbit, avvia una ricerca per misurare la pressione con gli smartwatch

Visite: 62

Fitbit, avvia una ricerca per misurare la pressione con gli smartwatch

La ricerca sui dispositivi indossabili sta andando sempre più a gonfie vele, infatti negli ultimi anni abbiamo visto l'introduzione di numerosi sensori capaci di misurare un sacco di parametri relativi al nostro apparato cardiaco. Nelle ultime settimane anche l'associazioni europea dei cardiologi ha deciso di iniziare a lavorare per regolamentare ed utilizzare come dispositivi medici gli smartwatch. 

Uno dei parametri che quasi nessuno smartwatch riesce a monitorare in maniera corretta è la pressione sanguinea, infatti ad oggi è presente un solo dispositivo che costa più di 500€ capace di monitorare con precisione la pressione cardiaca e non riesce a farlo in maniera continuativa. Ad oggi infatti la pressione viene misurata con lo sfigmomanometro ma l'implementazione di questo sugli smartwatch è molto difficile. Per questo alcuni produttori come Samsung utilizzano valori medi individuati grazie ad uno strumento di misura precedentemente utilizzato. 

Questa metodologia però non riesce a rappresentare a pieno i dati della pressione, soprattutto quando siamo sotto sforzo dando dati errati. Per questo motivo Google, con l'azienda controllato Fitbit ha lanciato un programma di ricerca che vuole creare un software capace di analizzare un particolare parametro, il PAT, che è direttamente collegato alla pressione arteriosa. 

Il progetto di Google parte dell'esigenza di diagnosticare i problemi di ipertensione che affligge quasi la metà dei cittadini, questa provoca malattie cardiache e ictus qualora non venga curata in modo adeguato, il problema sta proprio nella diagnosi che non accade nel 75% dei casi a causa dei sintomi impercettibili. 

Google starebbe lavorando, grazie all'utilizzo dell'intelligenza artificiale, ad un algoritmo capace di individuare il PAT, ovvero il tempo che passa tra un battito cardiaco e l'arrivo del sangue al polso. Riuscendo a determinare questo parametro Google riuscirebbe a monitorare la pressione cardiaca con sufficiente precisione riuscendo ad aggiungere un nuovo fattore di prevenzione. 

In questo modo grazie all'utilizzo di un singolo dispositivo acceso 24 ore su 24 potremmo monitorare moltissimi parametri creando un grande strumento di prevenzione a cui il nostro sistema sanitario e quello mondiale si dovranno adeguare per offrire un ottimo servizio. 

———————————————————————————————————————————-

Trovi fantastiche offerte sui nostri canali dedicati alle migliori offerte shopping!

1️⃣ Canale Tech 🖥

https://t.me/googlehomeitaliachannel

2️⃣ Canale Casa e Hobby 🏠 

https://t.me/OfferteScontiCoupon


✅ Visita il nostro Gruppo Telegram dedicato Google Home & Company 
🌐 https://t.me/googlehome_italia 
Oppure dai uno sguardo al nostro Network ricco di altri gruppi tematici 
🌐 https://t.me/SmartRadarNetwork

ElfioDeGalbia

Categoria: