Facebook allontana le accuse del WSJ e blocca il progetto Instagram Kids

Visite: 25

Facebook allontana le accuse del WSJ e blocca il progetto Instagram Kids

Negli ultimi giorni ha fatto molto rumore l'inchiesta del Wall Street Journal che si riferiva a report interni a Facebook secondo i quali l'azienda guidata da Mark Zuckerberg sarebbe conscia dei danni che le sue applicazioni fanno agli adolescenti, evidenziando come questo danneggi un numero elevatissimo di giovanissimi ma soprattutto le ragazze. 

Facebook ha risposto all'accusa solamente due settimane dopo  a causa della spinta mediatica che circondava i social, la risposta chiaramente è in netto contrasto con quello dichiarato dal Wall Street Journal, infatti Mark Zuckerberg quando era stato convocato al Congresso qualche hanno fa, aveva assicurato che i social gestiti dalla sua azienda non fossero pericolosi per gli adolescenti. 

L'elemento paradossale della questione sta nel fatto che Facebook, per difendersi, sostanzialmente si impegna nel ridimensionare e smontare uno studio effettivamente prodotto internamente all'azienda. Un fattore chiave in tutto questo è costituito dal fatto che né il social, né il WSJ abbiano condiviso il documento incriminato: e questo quindi apre un margine di manovra per imbastire una difesa.

Facebook ha affermato che lo studio non sarebbe valido siccome coinvolgerebbe troppi pochi partecipanti, in quanto voleva essere un'analisi esplorativa. Facebook poi rimarca come diversi dati nono sono stati letti in maniera corretta dal WSJ ma non possiamo capire effettivamente quale delle due parti abbia ragione siccome manca la pubblicazione dello studio. La volontà di Facebook di non pubblicare questo studio evidenzia però come ci sia qualche dato errato siccome in caso contrario l'azienda avrebbe pubblicato questo studio per difendersi dalla accuse del Wall Street Journal. 

Instragram però possiamo dire che abbia fatto mea culpa, infatti ha sospeso il progetto Instagram Kids, progetto che voleva creare un social network apposito per i bambini sotto i 13 anni, come accade con YouTube. Il progetto, indirizzato principalmente ai bambini tra i 10 e i 12 anni, è stato messo in pausa, siccome l'azienda vuole collaborare con diversi esperti per mettere a fuoco il social network.

———————————————————————————————————————————-

Trovi fantastiche offerte sui nostri canali dedicati alle migliori offerte shopping!

1️⃣ Canale Tech 🖥

https://t.me/googlehomeitaliachannel

2️⃣ Canale Casa e Hobby 🏠 

https://t.me/OfferteScontiCoupon


✅ Visita il nostro Gruppo Telegram dedicato Google Home & Company 
🌐 https://t.me/googlehome_italia 
Oppure dai uno sguardo al nostro Network ricco di altri gruppi tematici 
🌐 https://t.me/SmartRadarNetwork

ElfioDeGalbia

 

Categoria: