USA basta, Telegram rischio ban

Visite: 207

Gli Stati Uniti hanno costretto Telegram ad abbandonare il suo progetto TON.

Negli ultimi giorni Trump ha prorogato di un ulteriore anno il ban per Huawei. 

Telegram aveva avviato nel 2017 il suo progetto TON, Telegram open network ovvero una nuova blockchain che avrebbe permesso a Telegram di sbarcare nel mondo delle criptovalute con Gram. 

La nuova blockchain avrebbe aumentato di molto velocità e sicurezza rispetto a quella di Bitcoin o Etherium oltre ad assere completamente open sourse come tutti i codici di Telegram. Il sistema secondo il fondatore di Telegram non doveva essere uno strumento di speculazione come sono le normali cripotovalute, ma doveva essere un semplice parametro di scambio. 

Gli USA hanno deciso di proibire a Telegram la commercializzazione e il completamento della nuova criptovaluta, non si capisce bene il meccanismo con cui gli USA si siano imposti, infatti Telegram ha sede legale a Dubai e non negli USA. 

La scusa statunitense sarebbe quella che vietando l'accesso al servizio, i cittadini americani potrebbero comunque accedere alla criptovaluta sia attraverso una VPN (un sistema che permette di localizzare il proprio IP in un paese diverso). 

Dalle parole del fondatore di Telegram critica aspramente la decisione americana infatti sostiene, giustamente, che gli USA non possono decidere per il mondo finanziario e tecnologico, dalle sue parole pare che gli USA abbiano sostanzialmente minacciato Telegram di un ban da parte di Apple e di Google, con la rimozione dell'applicazione da Play Store e App Store. 

Adesso Telegram dovrà ripagare gli utenti che hanno investito in TON negli ultimi 2,5 anni. Va ricordato di non fidarsi di tutti i siti che oggi dichiarano di utilizzare TON infatti il progetto è in stallo, non sappiamo se riprenderà mai o se verrà completamente abbandonato. 

Siamo tutti in attesa di una dichiarazione da parte degli USA per quanto riguarda la moneta di Facebook, Libra che dovrebbe essere in arrivo, tanto che alcuni investitori di Telegram hanno chiesto di continuare il progetto TON per dimostrare al colosso di Facebook chi è in grado di creare il sistema migliore. 

Libra potrebbe essere lasciata commercializzare perché statunitense e quindi controllabile dallo stato, il decentramento che avverrebbe con Gram non avverrebbe quindi Libra ucciderebbe il senso di una criptovaluta. 

ElfioDeGalbia

Categoria: